Perdita uditiva (ipoacusia) neurosensoriale

La perdita dell'udito neurosensoriale o percettiva è la tipologia più comune di perdita dell'udito (le altre due sono la perdita dell'udito trasmissiva e quella mista).

Se sei affetto da questo tipo di perdita dell'udito significa che sono state danneggiate le minuscole cellule ciliate nell'orecchio interno o nel nervo che trasmette il suono al cervello o il cervello stesso. Spesso è causata dal naturale invecchiamento o dall'esposizione a suoni forti. Continua a leggere e scopri di più su:

Vuoi fare un test dell’udito?
Test dell’udito online

All'interno delle nostre orecchie interne sono presenti piccole cellule ciliate che rilevano il suono e il nervo uditivo che lo trasmette al cervello. I danni alle cellule ciliate dovuti a età, suoni o malattie possono causare la perdita dell'udito neurosensoriale. La perdita dell'udito neurosensoriale può essere avvertita in un solo orecchio o in entrambe le orecchie.

È possibile nascere con perdita neurosensoriale, ma è più probabile che essa venga acquisita nel corso del tempo. La perdita dell'udito correlata all'età (nota anche come presbiacusia) è la causa più comune di perdita dell'udito neurosensoriale. La perdita dell'udito può variare in misura da lieve a grave o persino profonda e tenderà a peggiorare lentamente nel tempo, a seconda della causa.

L'ipoacusia neurosensoriale può interessare un solo orecchio (monolaterale) o entrambe (bilaterale).

Altre tipologie di perdita dell'udito

Spesso, la perdita dell'udito avviene gradualmente nel corso del tempo. Ecco perché è bene riconoscere i segnali della perdita dell'udito in modo da sapere come potrebbe essere se dovesse presentarsi.

Può essere difficile identificare i sintomi specifici esclusivi della perdita dell'udito neurosensoriale. Tuttavia, se si verifica uno di questi sintomi, è probabile che si soffra di perdita dell'udito e, molto probabilmente, di perdita dell'udito neurosensoriale:

Riconosci qualcuno di questi segnali?
  1. Difficoltà a seguire conversazioni che coinvolgono più di due persone o in presenza di rumori di fondo.
  2. Difficoltà a comprendere le informazioni verbali in pubblico, ad esempio attraverso altoparlanti, nei ristoranti, nei negozi o al lavoro.
  3. Difficoltà a comprendere conversazioni telefoniche.
  4. I suoni sembrano poco chiari o le persone sembrano "borbottare".
  5. Difficoltà a sentire suoni acuti.
  6. La sensazione di sentire un fischio o ronzio nelle orecchie, chiamato acufene, comune con questo tipo di perdita dell’udito.

Nel caso in cui si riconosca uno di questi sintomi, allora è possibile che si soffra di perdita dell'udito. Potresti persino soffrire di più di uno di questi segni, il che è normale.
Non esitare a contattarci, nel caso desideri un parere professionale. In caso di perdita dell'udito, possiamo anche offrire delle opzioni per migliorare la qualità dell'udito.

 

Prenota un test dell’udito gratuito

Spesso questo tipo di perdita dell'udito può essere trattata con l’aiuto di apparecchi acustici. È disponibile un'ampia gamma di apparecchi acustici, all'interno della quale puoi trovare una tipologia adatta alle tue esigenze e al tipo di perdita dell'udito.

Tipologie di apparecchi acustici

L’ipoacusia (perdita dell'udito) neurosensoriale non può essere trattata con farmaci o interventi chirurgici. Il modo migliore per trattare la perdita dell'udito neurosensoriale è prenotare un test dell'udito presso un centro acustico, ottenere una diagnosi e ricevere un'introduzione alle opzioni di trattamento.

Si consiglia di adottare un trattamento il più presto possibile in quanto l'ipoacusia neurosensoriale può avere effetti collaterali indesiderati come l'isolamento e una qualità della vita inferiore

 

Prenota una consulenza gratuita con un esperto in ipoacusia neurosensoriale

Se sei preoccupato per il tuo udito, possiamo aiutarti a capire se soffri di ipoacusia. Gli apparecchi acustici più moderni possono aiutarti ad ascoltare conversazioni come se stessi utilizzando l'udito normale.

*
*
*
*
*

Quali sono le cause della perdita dell'udito neurosensoriale?

La perdita dell'udito neurosensoriale si verifica a causa di danni al nervo uditivo o alle minuscole cellule ciliate nell'orecchio interno. Ciò può accadere a causa di diverse cause, tra cui:

  • Invecchiamento - perdita dell'udito correlata all'età (chiamata anche presbiacusia, che è la causa più comune di perdita dell'udito neurosensoriale)

  • Esposizione a suoni forti, come un'esplosione singola o esposizione a suoni forti nel corso del tempo

  • Trauma cranico causato ad esempio da un colpo alla testa

  • Alcuni farmaci e medicine

  • Cause genetiche o complicanze durante la nascita e la gravidanza

Perdita dell'udito neurosensoriale improvvisa

La perdita dell'udito neurosensoriale improvvisa, conosciuta anche come sordità improvvisa, comporta una rapida e inspiegabile perdita dell'udito in un unico momento o nell'arco di un paio di giorni. Si verifica quasi sempre solo per un orecchio. A volte può andare via da sola o curata con trattamenti medici. In caso di perdita improvvisa dell'udito, consulta un medico.

Qual è il miglior apparecchio acustico per la perdita dell'udito neurosensoriale?

L'attuale standard nel trattamento della perdita dell'udito sono gli apparecchi acustici programmati e adattati alle esigenze del singolo utente.
Il miglior apparecchio acustico per te potrebbe non essere il miglior apparecchio acustico per qualcun altro. Fattori legato allo stile di vita, opzioni di connettività, prezzo e aspetto generale sono tra i fattori da considerare nella scelta della soluzione giusta per curare la tua perdita dell'udito neurosensoriale.

Previeni la perdita dell'udito prima che colpisca te o una persona cara

Se hai ancora un udito normale, per fortuna puoi ancora aiutare a prevenire la perdita dell'udito. L'uso di protezioni per l'udito, come tappi per le orecchie o cuffie può aiutare a prevenire la perdita dell'udito quando sai di essere esposto a suoni forti, come:

  • Attrezzi da giardino come tosaerba e soffiatori per foglie

  • Macchine per la lavorazione del legno

  • Apparecchi rumorosi

  • Esposizione lavorativa, comprese fabbriche, cantieri e persino scuole

  • Motoslitte

  • Musica

I tappi per le orecchie o le cuffie possono proteggere le orecchie e dovrebbero essere indossati per evitare la possibilità di danni all'udito.

Suoni quotidiani eccessivamente forti, sia a casa che al lavoro, possono rappresentare un rischio per l'udito di una persona, quindi può essere una buona idea investire nella protezione dell'udito. Anche evitare suoni forti e ridurre il tempo di esposizione ai suoni quotidiani può essere utile.

Scopri maggiori informazioni sulla perdita dell'udito

Carsten Ahlbom, Responsabile Internazionale della Formazionecarsten-ahlbom
Carsten Ahlbom è un ingegnere elettronico e ha oltre 40 anni di esperienza nel campo dell'audiologia. Ha preso parte allo sviluppo di soluzioni uditive, come apparecchi acustici, metodi di adattamento e consulenza. Ha insegnato audiologia in università a Varsavia, in Polonia e a Copenaghen, in Danimarca.

Ha viaggiato in oltre 70 paesi formando audiologi in università, cliniche pubbliche e private per adattamento, apparecchi acustici, cuffie, ecc.